Romanzi e saggi‎ > ‎

L'etica di Charles Darwin

Charles Darwin
L'etica di Charles Darwin.
Scelte individuali ed etiche globali.

L'intelligenza è il frutto di un processo evolutivo che ha aiutato l'uomo a sopravvivere da quando ha iniziato a manifestarsi. Si è dimostrata una peculiarità sensibile al fine di prolungare la nostra vita e quella dei nostri figli, nonché di migliorane la qualità. Ha permesso a questa specie di crescere in modo macroscopico sul pianeta Terra. Ma la capacità di risolvere problemi al servizio dell'egoismo ha portato alle più atroci affermazioni violente, alla razionalizzazione dell'incomprensione e allo sfruttamento del ragionamento e del linguaggio ai fini di sopraffazione fisica, mentale e biologica. Nonostante questo ritengo che l'unica speranza per la nostra specie, sia su questo pianeta che un giorno forse altrove, risieda nelle capacità razionali, le uniche in grado di mantenere sotto controllo l'egoismo dei singoli geni e degli individui, senza il quale molto probabilmente nessun tipo di vita potrebbe esistere in questo universo, ma le stesse caratteristiche che ci permettono di vivere possono condurre all'estinzione. Nessuna legge esterna e immutabile lo impedisce, dipende tutto dalle nostre azioni individuali.Lo scopo di questo saggio è quello di dimostrare come un approccio razionale e scientifico possa permettere una presa di coscienza senza la quale è altamente improbabile trovare delle basi comuni per la convivenza. La realtà cruda e nuda è l'inizio che può limitare il nostro egoismo anche per le stesse ragioni egoistiche e smussarlo fino a forme di altruismo. La base di un'etica condivisa che nasce dalla nostra natura di esseri viventi.
Comments